giovedì 23 luglio 2015

Articolo 1

La libertà è condizione umana cui ogni appartenente alla nostra specie anela. Ne esistono declinazioni tra le più disparate e varie. Ognuno dà alla libertà il senso che vuole e riesce a darvi. Tutti ne avrebbero diritto. Eppure risulta evidente che essa non è disponibile per tutti in  egual modo. Ci sono uomini e donne a cui fin dalla nascita è negato ciò che per altri risulta disponibile e scontato. Non esiste ingiustizia più atroce. Conquistarsi uno spiraglio di libertà e riuscire a respirare fuori da ogni gabbia, dentro cui qualsiasi destino di schiavitù e dipendenza possa essere imprigionato, è l'attività umana degna di maggior rispetto e intrisa del valore più elevato. Fare il lavoro che si sceglie di fare nelle condizioni in cui si vuole farlo è uno dei tentativi più riusciti per conquistarsi questo spiraglio ed uscire fuori da ogni gabbia.

Nessun commento:

Posta un commento