mercoledì 1 ottobre 2014

Il cavallo di Renzi

La sinistra italiana in questi 20 anni ha governato poco e male. Poco perché ha spesso perso. Male perché non ha assolto ai suoi compiti storici. Non ha frenato la deriva disegualitaria nei giochi dell’economia e del potere. Non ha avuto la forza e forse nemmeno la voglia di imporre una propria visione di modello sociale ed economico realmente alternativo, nuovo e convincente. Per questo la sinistra è in crisi gravissima e il mondo non mi pare vada tanto bene. Tuttavia, sostituire definitivamente la sinistra con un magma uniforme di destra che copre tutto l’arco costituzionale, non mi pare una soluzione accettabile. Se l’effettivo compito che si è assunto Renzi è di uccidere definitivamente la sinistra italiana, mi pare stia a cavallo. A cambiare l’Italia, invece, lo vedo un po’ indietro col programma. Ammesso che gli sia chiaro qual è il programma.

Nessun commento:

Posta un commento