martedì 21 maggio 2013

L'ineleggibilità di Berlusconi: telegramma dal nulla


Dopo 19 anni questo sarebbe, paradossalmente, il momento adatto per risolvere la questione. Proprio quando si è insieme al governo e proprio per dimostrare che si tratta di puro rispetto delle leggi e delle regole democratiche, piuttosto che di volontà di distruggere l'avversario politico. In un sistema democratico sano, infatti, un partito non dipenderebbe totalmente dal proprio leader e anche senza il proprio leader avrebbe un programma politico e istituzionale da portare avanti. Il problema è che non viviamo in un sistema democratico sano e per questo Berlusconi è da 20 anni il "padrone" di uno schieramento politico e continuerà ad esserlo vita natural durante. E non sarà mai dichiarato ineleggibile.

Nessun commento:

Posta un commento